Blog

L’Estremo Oriente a Venezia

Molteplici sono i luoghi da visitare in questa città unica al mondo. Molti turisti vogliono soffermarsi  nei posti più famosi come la piazza San Marco e Rialto. Altri vogliono addentrarsi nella Venezia nascosta, scoprendone i tesori, le chiese ed i piccoli musei.

Se volete godere di un po' di tranquillità e se siete amanti di culture lontane, il Museo d’Arte Orientale è il luogo adatto a voi.

All’ultimo piano di Ca’ Pesaro, il Museo d’Arte Moderna, vi è una ricca collezione di arte orientale, soprattutto giapponese, con parecchie opere d’arte provenienti anche dalla Cina, Indonesia e Myanmar.

Salendo lo scalone, vi troverete circondati da alabarde, pugnali, armature, coltelli, spade giapponesi decorate con splendente madreperla.

Al termine della scalinata, una bellissima e raffinata portantina in lacca e oro su legno vi accoglie in una delle prime sale di questo preziosissimo ed unico museo veneziano.

2
La portantina giapponese

 

Belle ed insolite le conchiglie giapponesi dipinte, risalenti al 19° secolo (periodo Edo), utilizzando inchiostro, colori differenti e oro. Erano usate a coppie per giocare e simboleggiavano la fedeltà coniugale. 
La collezione continua con lacche, vasi, raffinate giade e scacchiere provenienti dal paese dove soggiornò Marco Polo nel tredicesimo secolo. Sono esposti anche raffinati mobili cinesi del 18°secolo, contenenti oggetti in giada ed eleganti porcellane. I piccoli mobili sono in legno intagliato e costituiscono un chiaro esempio del gusto tipico di quel periodo in Cina. 

 

 3
Scacchiera cinese

Le figure del teatro delle ombre dall’Indonesia, tra le più antiche forme teatrali del mondo, legato alla religiosità e alle tradizioni, vi incanteranno per la maestria ed i dettagli. Questo tipo di teatro era considerato un mezzo tramite il quale gli antenati comunicavano con i loro discendenti.  Le figure sono in cuoio intagliato dipinto e dorato, e rappresentano demoni, personaggi nobili, ministri. Possono suscitare reazioni differenti, timore, forza, potere, ma certamente invitano gli osservatori a restare fermi a fissarli. 

 

5CIMG2313
Figura del teatro delle ombre dell'Indonesia

I turisti che si trovano a visitare il museo in questo periodo, apprezzano molto la mostra temporanea “Meraviglie dello Stato di Chu”, che fino al 25 settembre, 2016 permette agli appassionati di vedere alcuni oggetti e suppellettili di quello che è stato uno stato grandioso e potente prima dell’unificazione della Cina da parte di Qin Shi Huang nel 221 a.C., il primo imperatore cinese, colui che fece costruire il famoso Esercito di Terracotta a Xian.

Per i turisti provenienti dal Regno di Mezzo (中国, Cina, in cinese vuol dire Regno di Mezzo) è una gradita ed inaspettata sorpresa vedere esposti reperti archeologici rinvenuti nella provincia dello Hubei, cuore dello stato di Chu, quali bronzi, bruciaprofumi, oggetti in giada, vasi rituali, flauti e liuti. 

 8IMG 2060

Concludo con alcune domande: perché vi è una collezione d’arte dell’Estremo Oriente a Venezia? Volete ammirare i meravigliosi kimono ed altri manufatti tipici? Suonate qualche strumento musicale e volete avere una idea di quelli orientali? 
Siamo qui a vostra disposizione per illustrarvi le meraviglie dell'oriente!